Get La filosofia nell'epoca tragica dei greci. Scritti 1870-73 PDF

By Friedrich. Nietzsche

ISBN-10: 8845908666

ISBN-13: 9788845908668

Show description

Read Online or Download La filosofia nell'epoca tragica dei greci. Scritti 1870-73 PDF

Similar italian_1 books

Dissent and philosophy in the Middle Ages : Dante and his by Dante Alighieri, 1265-1321; Fortin, Ernest L.; Dante PDF

Dissent and Philosophy within the heart a while bargains students of Dante's Divine Comedy an crucial realizing of the political, philosophical, and spiritual context of the medieval masterwork. First penned in French via Ernest L. Fortin, considered one of America's ideal thinkers within the fields of philosophy and theology, Dissidence et philosophie au moyen-%ge brings to gentle the complexity of Dante's concept and artwork, and its relation to the valuable subject matters of Western civilization.

Download e-book for kindle: Dante. Storia di un visionario by Guglielmo Gorni

Italian variation - "In Italia Garibaldi e Dante hanno sempre ragione: di loro non si può parlar mai male; e almeno in keeping with il primo dei due, ciò è passato in proverbio. Neppure noi qui parleremo male di Dante. Non accrediteremo according toò su di lui pie leggende: ciò è dovuto alla verità e alla storia". Il Dante di Corni, che tiene conto di una eccezionale mole di fonti, scioglie miti consolidati da secoli di tradizione.

Additional info for La filosofia nell'epoca tragica dei greci. Scritti 1870-73

Sample text

Lo spettatore vedeva in essi un passato ideale della grecità e insieme la realtà di tutto ciò che viveva anche nella propria anima nei momenti più elevati. Con Euripide penetrò sulla scena lo spettatore, ossia l’uomo della realtà della vita quotidiana. Lo specchio, in cui prima erano stati riflessi solo i tratti grandi e arditi, diventò più fedele e con ciò più volgare. Lo splendido panneggiamento divenne in certo modo più trasparente, la maschera diventò una mezza maschera: le forme della quotidianità si posero in chiara evidenza.

Che un singolo personaggio, divinità o eroe, si presenti all’inizio del dramma e racconti chi è, che cosa precede l’azione, che cosa è accaduto finora, e anche che cosa accadrà nel corso del dramma, è un modo di procedere che un poeta drammatico moderno designerebbe addirittura come una proterva rinunzia all’effetto della tensione. Si sa già tutto quello che è accaduto e quello che accadrà. Chi vorrà attendere la fine? Euripide rifletteva in modo del tutto diverso. L’effetto della tragedia antica non era basato mai sulla tensione, sull’eccitante incertezza circa quello che sarebbe avvenuto poi, ma piuttosto su quelle grandi scene di pathos, ampiamente costruite, in cui il fondamentale carattere musicale del ditirambo dionisiaco di nuovo risonava possentemente.

Vero che i tragici greci hanno esercitato il loro smisurato influsso sull’arte moderna solo come librettisti: ma se questo è vero, io sono profondamente convinto che una restituzione reale e completa di una trilogia eschilea, con attori, pubblico e poeti attici, dovrebbe esercitare su di noi un effetto addirittura sconvolgente, poiché ci rivelerebbe l’uomo artistico in una compiutezza e in un’armonia, in confronto alla quale i nostri grandi poeti dovrebbero apparire quasi come statue bene incominciate, ma non condotte a termine.

Download PDF sample

La filosofia nell'epoca tragica dei greci. Scritti 1870-73 by Friedrich. Nietzsche


by Christopher
4.0

Rated 4.10 of 5 – based on 7 votes