Il linguaggio della poesia by Daniele Barbieri PDF

By Daniele Barbieri

Show description

Read Online or Download Il linguaggio della poesia PDF

Best italian_1 books

Dissent and philosophy in the Middle Ages : Dante and his by Dante Alighieri, 1265-1321; Fortin, Ernest L.; Dante PDF

Dissent and Philosophy within the center a long time bargains students of Dante's Divine Comedy an essential realizing of the political, philosophical, and non secular context of the medieval masterwork. First penned in French via Ernest L. Fortin, one in all America's ideal thinkers within the fields of philosophy and theology, Dissidence et philosophie au moyen-%ge brings to gentle the complexity of Dante's notion and artwork, and its relation to the relevant issues of Western civilization.

Download e-book for kindle: Dante. Storia di un visionario by Guglielmo Gorni

Italian variation - "In Italia Garibaldi e Dante hanno sempre ragione: di loro non si può parlar mai male; e almeno in line with il primo dei due, ciò è passato in proverbio. Neppure noi qui parleremo male di Dante. Non accrediteremo in line withò su di lui pie leggende: ciò è dovuto alla verità e alla storia". Il Dante di Corni, che tiene conto di una eccezionale mole di fonti, scioglie miti consolidati da secoli di tradizione.

Extra resources for Il linguaggio della poesia

Example text

Così la parola scritta “cane” rimanda al proprio significato esattamente come lo fa la corrispondente parola parlata: le due versioni sono per noi due varianti della medesima parola. Accade, ovviamente, che dobbiamo in qualche caso richiamare la voce mentale: per esempio, quando leggiamo parole lunghe e inconsuete che ci sono più familiari nella forma orale che in quella scritta. Tuttavia accade anche il contrario, come ben sa chi ha imparato una lingua straniera come il francese o l’inglese soprattutto attraverso la lettura, e deve immaginarsi la forma grafica delle parole che sente per poterle riconoscere!

Se teniamo presente questa conclusione, capiremo immediatamente la ragione del fallimento di tutti i tentativi di poesia unicamente fonetica, come, per esempio, il lettrismo di Isidore Isou. Poiché la poesia si fa con le parole, e le parole vengono usate principalmente per comunicare secondo il codice della lingua, non è possibile trattare le parole come se fossero semplici suoni senza un significato convenzionale associato. È come cercare di leggere dei versi in una lingua che non conosciamo: anche se sapessimo come leggerli almeno dal punto di vista fonetico (cosa che di solito non sappiamo fare), la loro sonorità ci apparirebbe un puro gioco, senza possibilità di ricavarne un gran senso.

Quando leggiamo una lettera inviataci da qualcuno che conosciamo, la possiamo scorrere figurandoci mentalmente il suono della voce di chi l’ha scritta, in maniera tanto più dettagliata quanto meglio la conosciamo. Possiamo quindi figurarci mentalmente la partecipazione di cui faremmo esperienza se quelle parole stessero davvero venendo pronunciate, e in qualche modo riviviamo l’esperienza emotiva che vivremmo se il fatto stesse accadendo davvero. Tuttavia, meno conosciamo la voce che pronuncia le parole, e più astratta sarà l’evocazione.

Download PDF sample

Il linguaggio della poesia by Daniele Barbieri


by Jason
4.1

Rated 4.59 of 5 – based on 32 votes